Recovery Toolbox for Lotus Notes - Guida in linea

Recovery Toolbox for Lotus Notes ( Scarica) è un programma software specializzato per il recupero dei dati dai file danneggiati in formato .nsf. Il programma permette di effettuare autonomamente il recupero dei dati in modo veloce ed efficiente e risparmiando sui servizi di recupero di terze parti che solitamente sono cari e richiedono molto tempo. Grazie all'interfaccia intuitiva con solo i controlli indispensabili, il programma può essere usato perfettamente anche dagli utenti con una conoscenza base del computer e assolutamente nessuna conoscenza specifica nel campo del recupero dati.

Se vi siete trovati in una situazione da non poter lavorare in modo normale a causa di un file *.nsf danneggiato e avete bisogno di recuperare urgentemente i dati contenuti nel file, Recovery Toolbox for Lotus Notes vi aiuterà a risolvere il problema in poco tempo.

Basta seguire le istruzioni sotto riportate:

  1. Prima di iniziare il recupero dei dati, accertatevi che Lotus Notes sia installato sul vostro computer. Il programma usa alcuni componenti di Lotus Notes per ricostruire la struttura originale dei dati e per salvare i dati recuperati.
  2. Avviare il programma. Nella prima finestra del programma è possibile selezionare il file da processare. È possibile farlo digitando il nome del file nel campo di inserimento al centro della finestra del programma oppure selezionando il file desiderato dalla lista dei file già usati in precedenza. Digitate il nome e il percorso del file nel campo di inserimento che si trova al centro della finestra del programma oppure usate la finestra di dialogo standard di Windows cliccando sulla piccola icona a destra del campo di inserimento. Se avete già recuperato dei dati con l'aiuto di RTLN e volete scegliere uno dei file usati in precedenza, potete farlo dall'elenco a discesa che si apre cliccando sul piccolo pulsante con la freccia in giù che si trova a destra del campo di inserimento. Una volta specificato il file da recuperare, premete il pulsante Analyze (Analizza) nella parte bassa della finestra del programma. Il programma vi chiederà conferma per procedere, e una volta ricevuta la risposta affermativa, passerà alla fase successiva.
  3. Attendete fino al completamento dell'analisi. Si prega di notare che il processo potrebbe richiedere del tempo anche sui computer abbastanza potenti. La durata dell'analisi dipende anche dalle dimensioni del file danneggiato. Una volta completata l'analisi, verrà visualizzata una tabella contenente gli elementi recuperabili.
  4. La tabella permette di visualizzare la lista degli elementi recuperabili, di analizzarla e di spuntare quelli da recuperare. È possibile ordinare gli elementi per mittente, destinatario, oggetto, data e presenza di allegati. Per ordinare gli elementi, bisogna cliccare sull'intestazione della rispettiva colonna. Un elemento selezionato viene visualizzato nella parte bassa dello schermo. La funzione di anteprima supporta la formattazione rich text e permette di visualizzare i messaggi in una forma vicina all'originale. Per selezionare un elemento da recuperare, spuntate la rispettiva casella di controllo nella colonna più a sinistra della tabella. Se volete recuperare tutti gli elementi disponibili, cliccate sulla casella di controllo che si trova nell'intestazione della prima colonna della tabella. Fatta la selezione, cliccate su Next (Avanti).
  5. Il passaggio finale della procedura guidata permette di specificare il percorso di destinazione per i dati recuperati. È possibile salvare i dati in un nuovo database o in un database Lotus Notes già esistente. In entrambi i casi, sarà necessario specificare il nome del database. Se i dati devono essere salvati su un server remoto, usate il campo Server name (Nome server), per specificare il nome. Per salvare i dati in un database locale, lasciate vuoto questo campo. Premete Start Recovery (Inizia recupero), per salvare i dati. Si prega di notare che per salvare i dati in un database già esistente o su un server remoto è necessario disporre dei rispettivi diritti (privilegi). Inoltre, se Lotus Notes non è in esecuzione durante il recupero, verrà visualizzata la finestra standard di Lotus Notes per inserire login/password quando RTLN tenterà di salvare i dati.
  6. Una volta salvati i dati, il programma visualizzerà il log del processo di recupero con informazioni dettagliate circa la sessione appena completata. Adesso è possibile chiudere il programma cliccando su Finish (Fine) o ritornare alla finestra principale del programma con l'aiuto del pulsante Back (Indietro).

Il menu principale del programma contiene solo pochi elementi: il pulsante che permette di abilitare o meno il rilevamento automatico della versione del file NSF, sempre abilitato per impostazione predefinita, e due comandi nel menu Actions (Azioni). Il comando Clear file list (Cancella elenco di file) permette di cancellare la lista dei file NSF usati in precedenza. Il comando Send source file (Invia file di origine) consente di inviare il file NSF correntemente aperto agli autori del programma nel caso non riuscisse a recuperare i dati per qualche motivo. Quando si esegue questo comando, viene aperta nel vostro browser una pagina con istruzioni dettagliate su come inviare il file danneggiato gli autori di Recovery Toolbox for Lotus Notes, per eseguire il recupero manualmente. Una volta ricevuto il file, gli autori del programma cercheranno di recuperare i dati con l'aiuto di alcuni strumenti speciali e in base alla propria esperienza nel campo.

Lotus Notes è una potente suite di comunicazione e collaborazione usata principalmente in ambiente aziendale. Con oltre 150 milioni di copie vendute in tutto il mondo, è un concorrente diretto del pacchetto Microsoft Exchange Server + Outlook, sia in termini di funzionalità implementate sia in base al numero stimato di utenti. Il programma usa il formato NSF per archiviare sia le applicazioni che i dati delle applicazioni. In realtà, Lotus Notes è pertanto spesso riferito come sistema documento-centrico, di natura non relazionale, il che significa che quando un file *.nsf viene danneggiato, i dati in esso contenuti (ed esclusivamente i dati in esso contenuti) diventano inaccessibili per il sistema. Dato che Lotus Notes è principalmente una soluzione per aziende, perdere i dati importanti dell'azienda potrebbe avere conseguenze molto serie su tutti i livelli della gestione aziendale, a partire da un piccolo ritardo di un'attività fino all'interruzione del funzionamento di un intero dipartimento, a seconda dei dati archiviati nei file Lotus Notes. Purtroppo i file NSF come tutti gli altri tipi di file sono vulnerabili e possono essere danneggiati in varie circostanze. Se usate Lotus Notes e a volte vi trovate ad affrontare il problema di errori hardware o di rete di vario genere, è una buona idea avere Recovery Toolbox for Lotus Notes sempre a portata di mano.